13 marzo 2021
MAR132021

DA LUNEDÌ 15 MARZO IN ZONA ROSSA

DA LUNEDÌ 15 MARZO IN ZONA ROSSA

Di seguito alcune delle principali disposizioni :

CHIUSURA DI TUTTE LE SCUOLE di ogni ordine e grado ed attivazione della didattica a distanza. Chiusi anche gli asili nido.
Sono sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia e le attività scolastiche e didattiche delle scuole di ogni ordine e grado si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata.

STOP AGLI SPOSTAMENTI:
ci si potrà muovere, anche all'interno del proprio comune, solo per motivi di salute, comprovate esigenze lavorative e di necessità.
Niente visite ad amici e parenti.

È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona rossa nonché all'interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
 
L'ATTIVITÀ MOTORIA è consentita all'aperto e in forma individuale nei pressi della propria abitazione.
È consentito soltanto svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie. È altresì consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all'aperto e in forma individuale.

PER MUOVERSI da casa è obbligatoria l'autocertificazione.
Qui il link per scaricarla: modello_autodichiarazione_editabile_ottobre_2020.pdf

Sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell'emergenza epidemica.
Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto.

STOP AI SERVIZI ALLA PERSONA:
chiudono barbieri, parrucchieri, centri estetici.

Sono sospese le attività inerenti servizi alla persona, ad eccezione di quelle individuate dall’allegato 24 del DPCM:
- Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
- Attività delle lavanderie industriali 
- Altre lavanderie, tintorie
- Servizi funebri e attività connesse.

CHIUDONO I SERVIZI NON ESSENZIALI;
rimangono aperti alimentari, farmacie, parafarmacie, edicole e tabaccai, articoli per l'infanzia, ferramenta, elettrodomestici ed elettronica.

RESTANO CHIUSI I LOCALI DI BAR E RISTORAZIONE:
rimane consentito l'asporto e la consegna a domicilio, secondo le modalità anticovid.
Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale a condizione che vengano rispettati i protocolli o le linee guida diretti a prevenire o contenere il contagio. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.
Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice ATECO 56.3 l'asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00.
ATTIVITÀ COMMERCIALI:
Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.
Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie.

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell'allegato 23 del DPCM sia negli esercizi di vicinato sia nelle medie e grandi strutture di vendita, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l'accesso alle sole predette attività e ferme restando le chiusure nei giorni festivi e prefestivi.

Di seguito il testo del decreto: DPCM_20210302.pdf

Data creazione: 07-11-2016    |    Data ultima modifica: 12-02-2019
Eventi in programma Dicembre 2021
L M M G V S D
  0102030405
06070809101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
Bottoni per il cambio del mese
torna all'inizio del contenuto

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto