Certificazione Anagrafica

E' entrata in vigore l'1 gennaio 2012 la nuova disposizione della legge n. 183 del 12 novembre 2011, che prevede che i certificati rilasciati dalla pubblica amministrazione siano utilizzabili esclusivamente nei rapporti tra privati e debbano riportare, pena la loro nullità, la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

La nuova norma rafforza il concetto che, nei rapporti con la pubblica amministrazione o con i privati gestori di pubblici servizi, la produzione di certificati venga sempre sostituita dalla presentazione di dichiarazioni sostitutive di certificazione e di dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà ; la mancata accettazione di tali dichiarazione o la richiesta di certificati o di atti di notorietà costituisce, per la pubblica amministrazione, violazione dei doveri d'ufficio.

I certificati anagrafici possono essere richiesti dal diretto interessato o da persona munita di delega scritta e di fotocopia di un documento d'identità del delegante. I certificati di residenza e di stato di famiglia possono essere rilasciati a chiunque ne faccia richiesta, previa identificazione del richiedente ed indicazione dell'uso.

Possono essere rilasciati i seguenti certificati:
residenza - stato di famiglia - cittadinanza - nascita - morte - vedovanza - matrimonio - stato libero - godimento dei diritti politici - esistenza in vita - cumulativi (più certificazioni in un unico stampato).

I certificati sono rilasciati in tempo reale.

 

Dove Rivolgersi

Quanto Costa

Diritti di segreteria pari a € 0.26 se il certificato è rilasciato in carta semplice per prevista esenzione dall'imposta di bollo, o € 0.52 se il certificato non è in una delle esenzioni previste dalla legge (es. pensioni, borse di studio, assegni familiari, tributi...). L'interessato deve procurarsi la marca da bollo in anticipo al valore vigente (oggi € 16,00).

Documenti da Presentare

Documento d'identità o delega con documento.

Data ultima modifica: 19-02-2019
Approfondimenti
torna all'inizio del contenuto

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto