TASI 2014

Descrizione

Descrizione

Il tributo per i servizi indivisibili (TASI) è stato istituito dalla Legge di Stabilità 2014 (L. 147/2013).
La TASI è destinata a finanziare i costi dei servizi indivisibili forniti dal Comune quali, ad esempio, manutenzione strade, illuminazione pubblica, protezione civile, manutenzione del verde pubblico.

Il Comune ha inviato a domicilio dei contribuenti i modelli F24 precompilati.
Per il calcolo e la stampa del modello di pagamento è possibile utilizzare anche il programma sottostante:

banner iuc 

N.B.: Le detrazioni spettanti per l'abitazione principale (€ 40,00 per immobile + € 20,00 per ogni figlio convivente di età inferiore a 26 anni) vanno sommate ed inserite nel campo "ulteriore detrazione". 


Dove Rivolgersi

Dove rivolgersi



Ufficio Tributi
Piazza Aldo Moro, 1 - 30029 San Stino di Livenza (VE)
Tel. 0421.473925 - 0421.473943 - Fax: 0421.473954
Email: tributi@sanstino.it 
PEC:  tributi.comune.sanstinodilivenza.ve@pecveneto.it  

Funzionario Responsabile: Anna Maria La Placa   (delibera G.C. n. 151/2014) 

Orari: 
Dal Lunedì al Venerdì: ore 9.30 - 12.30
Martedì e Giovedì: ore 17.00 - 18.00

Regolamento e Aliquote

Come si paga

Il 
Regolamento per l'applicazione della TASI è stato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 14 del 20.05.2014.
Nella stessa seduta il Consiglio Comunale ha approvato le aliquote per l'anno 2014 per gli immobili diversi dall'abitazione principale e dai fabbricati rurali.
In data 30.07.2014 sono state approvate le aliquote per l'abitazione principale e per i fabbricati rurali ad uso strumentale.

ALIQUOTE TASI 2014  

2,5 per mille aliquota per abitazioni principali non di lusso e relative pertinenze 
                   (compresi gli immobili assimilati all'abitazione principale dal vigente
                   regolamento IMU e le abitazioni escluse da IMU ai sensi dell'art. 13,                                    comma 2, lett. a), b), c) e d) del D.L. 201/2011)

1,0 per mille aliquota per fabbricati rurali ad uso strumentale

0 (zero) per mille aliquota per:
                            - abitazioni principali classificate nelle categorie catastali
                                A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze
                            - altri fabbricati
                            - aree fabbricabili

DETRAZIONI D'IMPOSTA PER LE ABITAZIONI PRINCIPALI 

€ 40,00 detrazione di base per ciascuna unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo e relative pertinenze, ivi compresi gli immobili assimilati all’abitazione principale dal vigente regolamento comunale IMU e le abitazioni escluse da IMU ai sensi dell’art. 13, comma 2, lett. a), b), c) e d) del D.L. 6/12/2011, n. 201. La detrazione per l’abitazione principale spetta per il periodo durante il quale si protrae tale destinazione; se l’immobile è adibito ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi in parti uguali.

€ 20,00 maggiore detrazione per ciascun figlio di età non superiore 26 anni, purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale. La maggiore detrazione non può superare € 100,00 e, pertanto, l’importo complessivo della detrazione di base e della maggiorazione non può risultare superiore ad € 140,00.

Modalità di pagamento


La TASI va pagata con modello F24 (codici tributo).

SCADENZE DI PAGAMENTO:
prima rata/unica soluzione: 16 ottobre 2014
seconda rata:                     16 dicembre 2014 

Modulistica

Data ultima modifica: 01-10-2014
torna all'inizio del contenuto

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto